Educare la mente aperta: riflessioni sull’uso didattico della dissonanza cognitiva

Autori

  • Michele Flammia

DOI:

https://doi.org/10.15160/2038-1034/2408

Parole chiave:

dissonanza cognitiva, conflitto cognitivo, conflitto socio-cognitivo, apertura mentale, pensiero critico

Abstract

Questo lavoro costituisce una riflessione sulle potenzialità delle metodologie didattiche che pongono al centro il fenomeno della dissonanza o conflitto cognitivo. In una società multiculturale e sempre più polarizzata, la capacità di mettere in discussione le proprie credenze e i propri comportamenti è sicuramente una delle competenze che il sistema educativo dovrebbe promuovere, e lo sviluppo di tale competenza è strettamente legato alla gestione efficace dell’esperienza della dissonanza originata da nuove informazioni. Partendo da una breve ricostruzione della letteratura pedagogica e psicologica sul tema, si cercherà di analizzare la complessità del fenomeno della dissonanza cognitiva proponendo una spiegazione dei risultati contraddittori della ricerca empirica, individuando come principali nodi problematici la gestione emotiva del conflitto e il ruolo dell’insegnante in quanto facilitatore del processo di cambiamento concettuale.

Downloads

Pubblicato

24-08-2022

Fascicolo

Sezione

ARTICOLI