Sostenere la famiglia che vive la disabilità di un figlio: il ruolo dell’associazionismo familiare

Elena Zanfroni, Silvia Maggiolini

Abstract


AbstractThe family plays a very important role in the education process of a child with disability. In recent years, studies have increasingly highlighted its significant role not only in terms of care, but also as a protagonist of a network of support services. The whole community is, therefore, called upon to take responsibility in front of the awareness that family is central and needs support: only through becoming capable of listening and understanding the parents’ needs, the community will offer support to rebuild the parental identity and to accompany the child with disability along the life path. One of the main resources is certainly the family association reality, a form of solidarity and support, which in recent decades is acquiring a growing relevance and social visibility. The group dimension, which is essential for every human being, thus acquires an higher value when the link between its members is represented by experiences of struggle and crisis: the group becomes the place where the family is listened and respected, in cooperation and solidarity with the community providing support and solutions. Based on these aspects, the article aims to analyze some emerging dimensions in recent pedagogical studies on family education in the presence of disability or frailty condition.

 
RiassuntoDifferenti sono gli studi di varia estrazione disciplinare che hanno analizzato la complessità delle sfide che la famiglia è chiamata ad affrontare in presenza della disabilità del figlio. In anni recenti, tuttavia, è emersa una prospettiva di analisi maggiormente focalizzata attorno al ruolo fondamentale che il sistema parentale viene ad assumere non solo sul piano della cura della persona in condizione di fragilità, ma soprattutto in quanto protagonista di un sistema “esperto” di presa in carico in grado di riconoscergli una dimensione di attiva partecipazione nel processo di costruzione del progetto di vita del minore. In particolare, una risorsa di crescente importanza è rappresentata dalla realtà associativa, dall’appartenenza ad una rete di condivisione, scambi e collaborazioni dalla quale possono originarsi significative esperienze, di valore individuale e soprattutto collettivo. La funzione del gruppo, essenziale per ogni essere umano, diviene ancora più evidente quando il denominatore che accomuna i suoi membri si struttura attorno ad esperienze in pari tempo complesse e sfidanti, come nel caso di una disabilità. Sulla base di queste riflessioni, l'articolo si propone di analizzare alcuni nodi tematici rilevanti negli studi pedagogici più recenti nell'ambito dell'educazione familiare in presenza di una condizione di fragilità.

 

Keywords – parents’ association, family, disability, support, proactive style


Parole chiave – associazionismo familiare, famiglia, disabilità, forme di supporto, proattività


Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.15160/2038-1034/1950

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.