Docenti, studenti, genitori: un triangolo in crisi?

Micaela Castiglioni

Abstract


Abstract This call for papers’ focus on the wellbeing of children at school obliges us to scrutinize the institution of school and the “confusion” surrounding it, as well as the correspondingly confused condition of contemporary adults, both teachers and parents. These issues in turn lead us to consider further factors and dimensions such as the complex future adults because they are citizens of a complex era and a complex political-institutional and socio-cultural context. Contemporary adults are widely affected by a lack of wellbeing that is often subtle rather than manifest, and at times develops into full-blown states of distress; this is the outcome of grappling with multiple life experiences that generate real or perceived instability, confusion, and inadequacy on the part of adults. These are the adults of “post-modern liquidity” and “the risk society”, whose shared “socio-existential distress” prevents many of them from authentically becoming adults, that is to say, from acquiring an acceptable, recognized degree of exemplarity, authority and “responsibility” vis-à-vis the youngest generations of children and youths. These adults find themselves trapped in tricky balancing acts, struggling to accept and maintain their parental role, while dangerously blurring the boundaries with their children, whom they take pride in viewing as friends. Adult parents who are their children’s friends and adult teachers who are their students’ pals: who thus no longer act as points of reference or guides, but on the contrary expose, young people – throughout their development – to internalizing and externalizing problems that can be serious in some cases.

 

 

Riassunto Ci sembra che affrontare il focus di questa call inerente al benessere del minore dentro la scuola ci costringa a mettere sotto la lente d’ingrandimento l’istituzione-scuola e lo “smarrimento” che la riguarda, così come la condizione altrettanto dis-orientata degli adulti di oggi, insegnanti e genitori, questioni che a loro volta mettono in gioco più fattori e dimensioni. Diffuso, sottile e non sempre manifesto è il malessere, se non il vero e proprio disagio anche “educativo”, degli adulti contemporanei alle prese con molteplici esperienze di vita all’origine di condizioni e vissuti di instabilità, confusività e inadeguatezza. Sono gli adulti della “liquidità post-moderna”, della “società del rischio” che condividono un “disagio socio-esistenziale” che impedisce a molti di loro di diventare autenticamente adulti assumendosi una quota, sufficientemente riconosciuta come accettabile, di “esemplarità”, “autorevolezza” e “responsabilità” verso le generazioni dei più piccoli e dei giovani adulti. Sono gli adulti costretti a difficili equilibrismi che faticano ad assumere e gestire il proprio ruolo di genitori, confondendosi pericolosamente con i loro figli di cui si vantano di essere amici. Adulti, amici dei figli in famiglia e compagni dei loro studenti a scuola che, non più figure di riferimento e Maestri, non tutelano le giovani generazioni, ma al contrario, le espongono lungo il percorso di crescita a problemi in alcuni casi non trascurabili, dentro e fuori di sé.

 

Keywords – adolescence, adults, responsibility, learning, educational relationship

 

Parole chiave – adolescenza, adulti, responsabilità, apprendimento, relazione educativa


Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.15160/2038-1034/1908

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.