Una visione formativa della Chimica per la scuola primaria

Antonio Martino, Gaia Clara Mercedes Naponiello

Abstract


AbstractImplementation of scientific subjects (mathematics, physics, chemistry, and natural science) for a primary science education degree programme has represented a cultural challenge to the Italian scientific community in the last years. In the international context, there are still few articles in the literature available concerning teachers working at this primary level, in spite of the fact that children’s first encounter with science could play a decisive role in creating a vocation for science in at an early age. This work proposes to consider humanistic education as both a scientific and literary formation: according to this interpretation, introducing children to symbolic thought in school education stimulates involvement on the part of the pupils and leads them through a completion process that includes several perspectives on the world (expressive, linguistic, geometric and quantitative). The authors describe herein the application of this approach to chemistry teaching through significant examples showing integration of institutional content with historical and epistemological aspects; the results obtained during the years 2014-17 are discussed from a qualitative point of view at the Primary Education Department at Roma Tre University.

RiassuntoIl rafforzamento della componente scientifica (matematica, fisica, chimica, scienze naturali) nel corso di laurea in scienze della formazione ha posto negli ultimi anni una sfida culturale alla comunità scientifica in Italia, ovvero la progettazione e l’implementazione di corsi di matematica e scienze e dei relativi aspetti didattici, rivolti a formare i futuri insegnanti della scuola primaria e della scuola dell’infanzia. La letteratura disponibile in ambito internazionale è scarsa per quanto riguarda gli insegnanti che lavorano in questo livello primario, eppure il primo incontro dei bambini con il mondo delle scienze potrebbe avere un ruolo determinante nell’emergere delle vocazioni scientifiche giovanili. Questo lavoro propone un approccio che vede la formazione umanistica declinarsi nel duplice aspetto sia letterario che scientifico: in quest’ottica, l’iniziazione al pensiero simbolico dei bambini attraverso la scolarizzazione, coinvolge gli allievi e li accompagna in un processo di maturazione che integra i diversi sguardi sul mondo (espressivo, linguistico, geometrico e quantitativo). Si descrive l’applicazione di un tale approccio al caso della chimica, attraverso alcuni esempi significativi di integrazione dei contenuti istituzionali con aspetti storici ed epistemologici; si discutono da un punto di vista qualitativo i risultati ottenuti nell’intro¬duzione di questi elementi nel corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria dell’Università Roma Tre negli anni 2014-17.

Keywords – primary education, science, chemistry, didactics, history

Parole chiave – formazione primaria, scienze, chimica, didattica, storia


Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.15160/2038-1034/1592

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.