La “collezione tipo” per l’insegnamento della fisica nelle scuole popolari e normali (1880). Un contributo alla diffusione della cultura scientifica e al superamento dell’insegnamento verbalistico nella scuola italiana del secondo Ottocento

Alessandro Sanzo

Abstract


AbstractThis contribution is part of a research project on the history of the Museum of Instruction and Education. This essay focuses on one of the most innovative aspects of Antonio Labriola’s museum management: the creation of teaching material. It is specifically being considered here the collection for the teaching of physics in popular and normal schools carried out in 1880. According to the author, this collection constitutes one of the tools used by the Museum of Instruction and Education both to contribute to the dissemination of scientific culture and to overcome the verbal teaching in the Italian school of the second half of the nineteenth century and to overcome the differences (inequalities) territorial and socio-cultural between rural and city schools.

 

RiassuntoIl presente contributo si inserisce in un progetto di ricerca riguardante la storia del Museo d’Istruzione e di Educazione. In questo saggio si focalizza l’attenzione su uno degli aspetti più innovativi della direzione museale di Antonio Labriola: la realizzazione dei sussidi didattici. Viene qui presa in esame, nello specifico, la “collezione tipo” per l’insegnamento della fisica nelle scuole popolari e normali, realizzata nel 1880. Tale collezione costituisce, a giudizio dell’autore, uno degli strumenti utilizzati dal Museo d’Istruzione e di Educazione sia per contribuire alla diffusione della cultura scientifica e al superamento dell’insegnamento verbalistico nella scuola italiana del secondo Ottocento sia per superare le differenze (disuguaglianze) territoriali e socio-culturali tra le scuole rurali e quelle cittadine.

 

 

Keywords – physics, teaching, school, museum, Antonio Labriola

 

Parole chiave – fisica, insegnamento, scuola, museo, Antonio Labriola


Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.15160/2038-1034/2142

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.